664 Views |  Like

Come essere chic in ufficio.. senza soffrire il freddo!

È opinione diffusa che, per stare al caldo, si debba lesinare sullo chic. È vero che, quando le temperature si abbassano, il nostro primo istinto al mattino sarebbe trascinarci in ufficio imbozzolate in un pigiama felpato e ancora avvolte nel piumone.

Alla fine, ci costringiamo ad indossare pantaloni pesanti e un grosso maglione e passiamo la giornata sperando di non incontrare il collega carino, la collega antipatica e di non guadagnarci uno sguardo di commiserazione dal capo nel suo impeccabile completo. In realtà, essere favolose e stare al caldo è possibile, perché l’offerta shopping di questo autunno-inverno è più ricca che mai di capi sfiziosi e versatili, capaci di accompagnarci dalla mattina alla sera, senza neanche doverci cambiare per il veloce aperitivo post-lavoro.È sufficiente usare una serie di piccole accortezze per reinterpretare i trend di stagione in modo affascinante, super attuale ed adatto all’ufficio. Innanzitutto, appena inizia a far freddo proviamo un forte bisogno di morbidezza. La camicia bianca, per quanto professionale, è troppo rigida, il cotone troppo sottile. Il trucco è sostituirla con un adorabile dolcevita in cachemire, leggero e soffice come una nuvola. Indossato con un elegante tailleur, risulta raffinato senza essere noioso. Quanto al colore, con il total black si va sempre sul sicuro, a patto di aggiungere una collana vivace per evitare che appaia troppo severo. Altre accoppiate che mi piacciono sono il panna e grigio, il crema e caramello, il borgogna e navy. Sempre eleganti e gradevoli come un abbraccio sono gli abiti di lana morbida o cachemire dalla linea pulita e semplice. Scendono soffici ad accarezzare la figura e vengono messi in risalto da un bel paio di orecchini o, anche in questo caso, da una collana lunga. Se l’ambiente di lavoro non richiede un dress code eccessivamente formale, si può puntare poi su un maglione lavorato a trecce con un pantalone in camoscio. In questo caso, è meglio evitare il nero, che può sembrare troppo aggressivo, concentrandosi su colori caldi come cognac, cioccolato e tabacco. Talvolta, la situazione richiede inevitabilmente un abbigliamento formale. Un meeting, un evento aziendale, un incontro cruciale con il boss...in questo caso, la soluzione vincente può essere un intramontabile abito nero svasato, con le maniche a tre quarti, stretto in vita da una lucida cintura e completato da stivali in camoscio con il tacco. Per chi preferisce un’alternativa più androgina, mi sento ancora una volta di consigliare i pantaloni palazzo, magari in un colore chiaro, accostati ad una maglia aderente in seta e ad una giacca sartoriale. Come completarlo? Con un bel foulard a colori vivaci annodato con maestria intorno al collo, ovviamente.I capispalla diventano i veri protagonisti della stagione. Devono abbinarsi con tutto, essere sobri ma con un tocco originale e darci un senso di tepore e sicurezza paragonabile alla trapunta di casa. In questo caso il mio consiglio è: pochi ma buoni. È bene investire in cappotti di qualità, ben rifiniti e realizzati con tessuti pregiati. È importante averne uno nero, lungo e dal taglio classico, che possa fungere anche da cappotto da sera, uno di colore neutro (cammello e/o grigio) ed uno vivace (verde, rosso, blu, giallo o qualsiasi colore che ci stia bene), per ravvivare una tenuta troppo seria e dare un tocco di allegria. Infine, la scelta delle scarpe è cruciale. Nella stagione fredda, è facile incappare in giornate piovose, e non c’è nulla di peggio che andarsene in giro con i piedi infreddoliti e bagnati. Per questo, la mia calzatura preferita è senza dubbio lo stivale. Dalla sua versione alla caviglia  no al cuissard, credo che siano tutti meritevoli di trovare un posto nella scarpiera. Anche se lo stivale sopra il ginocchio può sembrare un po’ troppo sexy per il luogo di lavoro, basterà sceglierne uno con il tacco basso o largo ed abbinarlo ad una gonna svasata sotto il ginocchio per mitigarne l’effetto. Qualche brand? Gli intramontabili Jimmy Choo e Stuart Weitzman, naturalmente, ma anche la griffe francese Parallèle Paris, che propone stivali di ottima fattura, morbidi come il burro e dalla linea impeccabile. È possibile acquistare online sul suo sito ufficiale, che vale assolutamente la visita.Insomma, il freddo non è più una scusa per non essere favolose. Di Ilaria Diotallevi

Comments

comments

Tags

#chic