3297 Views |  Like

Dress code: come mi vesto in vacanza?

Lo so, sembra un controsenso. Nessuno grida ‘aiuto!’ quando deve prepararsi per un viaggio. Cosa c’è di più bello delle vacanze, specialmente quando il clima cittadino diventa soffocante e le ore passate alla scrivania interminabili? Tuttavia, un weekend fuori pone noi donne davanti ad una sfida decisamente complicata: far entrare tutti i nostri adorabili outfit in un minuscolo bagaglio a mano.

Se poi ci si prospetta un finesettimana romantico ‘à deux’, le cose si complicano ancora di più, per il desiderio di affascinare il partner con completini mozzaffiato e lingerie sexy.

Tuttavia, con alcune piccole accortezze e il sostegno dei nostri capi base, è possibile creare un microguardaroba di tutto rispetto per affrontare il viaggetto in modo chic e rilassato.

Prima di tutto, un bel respiro e un’analisi del bagaglio a disposizione.

Le valigette classiche da aereo sono molto più capienti di  quanto si possa pensare, piegando bene i vestiti è possibile portare più cose di quanto si immagini. Detto ciò, è sempre meglio meno che più. Gli abiti si sgualciscono meno e, oltretutto, resta un po’ di spazio per lo shopping (so per esperienza che c’è sempre l’imperdibile occasione che va assolutamente acquistata).

Secondariamente, è necessario analizzare la destinazione e, magari, il meteo. Solitamente l’estate è accompagnata da una certa afa, ma non mancano mai le serate improvvisamente fresche o i violenti temporali estivi.

Per un weekend in una località di mare (partenza il venerdì dopo il lavoro, rientro la domenica sera), una valigia intelligente potrebbe essere così composta: per il viaggio, un paio di pantaloni comodi, magari palazzo o comunque morbidi, in un neutro color burro o beige, con un paio di scarpe chic dal tacco grosso, una maglia senza maniche bianca, una giacca estiva ed  una grande sciarpa leggera in cachemire e micromodal.

Questo look è confortevole per viaggiare con qualsiasi mezzo, ma è anche professionale, requisito essenziale se si parte dall’ufficio senza avere il tempo di ripassare da casa. Il sabato, sicuramente all’insegna del sole e del mare, può essere tranquillamente affrontato con un bel prendisole, o in shorts di jean e canottiera graziosa, sandali bassi o espadrillas (non infradito di plastica per favore! Quelle solo in spiaggia o a bordo piscina!) e un bel cappello di paglia da indossare per proteggersi dal sole.

Consiglierei anche un paio di jeans lunghi d’emergenza e una maglia più pesante (magari a righe, perché no?) nel caso di uno sfortunato abbassamento delle temperature. Per la sera, sicuramente c’è in programma qualcosa di speciale, come una bella cena di pesce o un aperitivo romantico vista mare. L’alleato per eccellenza? Lo slip dress, con le scarpe con cui siamo partite (fondamentale, quindi, che stiano bene insieme). Il suggerimento è di usare la grande sciarpa morbida come scialle se dovesse fare fresco.

La domenica mattina si può rimettere il prendisole, o di nuovo gli shorts con un’altra canottiera (due canottiere non occupano assolutamente spazio!)e,  per partire, i jeans lunghi con la marinière.

Fondamentale ricordarsi di mettere in valigia tre bellissimi bikini, un telo ampio per il mare, degli ottimi prodotti solari e della biancheria chic. È anche il momento di osare un babydoll di seta. Farà la sua figura con l’abbronzatura appena conquistata.

Se il viaggetto prevede montagna o città d’arte, sarà necessaria qualche piccola modifica.

Per la montagna, aggiungere una giacca di pelle all’outfit del venerdì, scordarsi il prendisole e prendere shorts robusti che slancino le gambe, canottiere e magliette da sovrapporre e un bel pullover caldo. Al posto dei sandali, stivaletti da montagna, se si pianifica di fare passeggiate. Per la sera, lo slip dress è sempre una buona soluzione, abbinato alla giacca di pelle. Per sicurezza, è bene portare sempre almeno un costume da bagno, nell’eventualità fortunata di una piscina.

La città d’arte invece richiederà un abbigliamento un po’ più ricercato per il sabato. Suggerirei un pantalone slim con una maglia e un bel blazer dal colore vivace, enormi occhiali da sole e la nostra borsa preferita.

E a proposito di borsa, conviene portare un ampio caban adatto ad ospitare anche la pochette del trucco, l’ipad, un romanzo, la macchina fotografica e un piccolo sacchetto con qualche essenziale gioiellino e mettere in valigia una minuscola borsa da sera.

Comments

comments

Tags

#vacanza