655 Views |  Like

Boccadasse, la spring/summer 2017 di Luca Airoldi si colora di sole

E’ la Liguria, terra di contrasti e di silenzi, di piccoli borghi e profumi leggeri che Luca Airoldi ha scelto come terra elettiva per raccontare la storia della sua Estate 2017.

Una collezione che secondo le parole del designer possiede un’anima couture che nasconde la sontuosità, per proporsi con una veste di leggerezza, divertimento e colore, restando sospesa nel tempo. Boccadasse in particolare raccoglie tutte le suggestioni cromatiche del lavoro di Luca Airoldi, ripercorrendo l’atmosfera del vecchio borgo marinaio, amato dai genovesi come luogo ideale per passeggiare, lontano dai rumori della città. Un’estate accecata dai colori delle case e del mare, dai contrasti della luce e delle ombre che abitano le strette vie di accesso alla spiaggia, una tavolozza tutta naturale che Luca Airoldi ha scelto per i suoi morbidi capi estivi. Sono il marrone chiaro e il salmone delle case, il verde delle finestre, il marrone e l’azzurro delle barche e poi il colore del mare che, a seconda delle ore della giornata, passa dal verde al grigio. Ed ancora le reti dei pescatori, i percorsi tortuosi, le coste frastagliate e il movimento continuo dell’acqua nella piccola insenatura, hanno ispirato le lavorazioni e le forme. Le reti sono stati il punto di partenza, qui riprodotte con l’uso del punto strega. La loro evoluzione ha permesso poi di introdurre lavorazioni traforate e punti fantasia che citano l’irregolarità delle coste e le fantasia delle pavimentazioni. Il mare è al centro di questa collezione, con il suo continuo movimento e le onde che hanno suggerito lavorazioni a zig-zag e mulinelli. L’atmosfera di Boccadasse, che sembra essersi fermata a tre secoli fa, ha contribuito a definire il mood di una collezione che non segue i trend e le mode, ma recupera dei classici rendendoli attuali nelle forme, facili da portare, quasi a creare quella sensazione di benessere e tranquillità, citate nella poesia di Edoardo Firpo.

La collezione

Una scelta precisa quella di Luca Airoldi che in Boccadasse conferma la sua cifra stilistica nella scelta di una couture lieve ma caratterizzata da materiali esclusivi come la seta traforata 100%, per riprodurre i colori della Liguria. 8 i capi che compongono questa sezione – dal classico girocollo, al modello weekend con scollo a V, dal cardigan che si trasforma in giacca fino al pezzo asimmetrico con una sola manica – tutti interpretate dai contrasti di colore, lavorati con un punto a coste traforate oblique, per una femminilità sportiva ed elegante, con dettagli tipici dell’estate. Il taglio è modellato e valorizzato dalla morbidezza e lucentezza del filato. A completare questa sezione, 3 abiti modellati che alternano parti traforate a parti lavorate con la classica costa. Il monocolore e il filato in 100% seta garzata caratterizzano la seconda parte di questa prima sezione della collezione. Qui è la morbidezza del filato ad essere protagonista, intrecciato con il punto strega o un punto tulle leggero, utilizzato per costruire dei veli. L’appeal è come sempre sofisticato con accenti bon ton, soprattutto negli abiti con drappeggio, nella gonna e nei cardigan. Luca Airoldi interpreta con delicatezza anche i capi spalla estivi in lino 100% a due capi, per dare maggiore peso e tenuta della forma. 4 pezzi di pura eleganza come la giacca con bordi stondati, i due cappotti e la giacca “petit”. Per un effetto tres chic, lo chemisier traforato sempre in lino ma monocolore. Lo charme essenziale della couture estiva firmata Luca Airoldi, si completa con un’antologia di pezzi iconici che giocano con l’utilizzo dell’uncinetto e di filati misti lino e seta a un solo capo. Qui ricompaiono i tailleurs e i pezzi degli anni ‘60 e ‘70, riletti e interpretati nei volumi e nelle forme. Una creatività eclettica ma misurata segna i tailleur di Boccadasse: dai modelli con giacca effetto pizzo abbinata a gonne con banda a pizzo al  tailleur effetto bucato con gonna a contrasto, fino ai capi con motivi zig-zag o bicolori con lavorazione chevron. Per la sera due abiti in seta e lino che avvolgono il corpo, lasciando spazio a lunghe gonne vaporose e traforate.

Comments

comments